fbpx

6 Strategie di Retargeting di Facebook 2020

retargetig facebook

Retargeting Facebook: novità 2020

Con circa il 20% del mercato, Facebook è il secondo più grande strumento di marketing digitale, dietro solo a Google. È molto redditizio per chi conosce le pratiche relative agli annunci mirati in termini di campagne sponsorizzate. Ma, a volte, viene trascurata la possibilità di utilizzare gli annunci di retargeting di Facebook. Ormai diventata la pratica più redditizia nel marketing digitale in quanto destina la pubblicità ad un pubblico caldo e sensibile ai tuoi prodotti.

Puoi pubblicare annunci di retargeting su una serie di piattaforme. In questo articolo mi concentro sull’impostazione delle campagne di retargeting su Facebook.

Iniziamo.

Che cos’è il retargeting di Facebook e perché è importante?

Innanzitutto, le basi. Quindi, alcuni suggerimenti e strategie di retargeting.

“Retargeting” alla base, è l’atto di mostrare annunci pubblicitari a qualcuno che ha già visitato il tuo sito web. Quando qualcuno visita il tuo sito, viene taggato con una parte di codice. Facebook può quindi leggere questi frammenti di codice quando un utente sta navigando su Facebook. Quindi, mostrare loro i tuoi annunci in base ai tuoi parametri di targeting specifici.

Questa forma di pubblicità “calda” può avere un tasso di conversione più elevato e un ROI migliore rispetto alla pubblicità standard. Mette i tuoi annunci di fronte a persone che hanno già espresso interesse per la tua azienda o prodotti. Quindi, conoscono il tuo brand. Gli annunci di retargeting sono un componente essenziale di ogni funnel marketing che genera ROI, indipendentemente dal settore o dalla base di clienti. Perché?

Perché il retargeting collega in modo impeccabile le tue offerte con persone che hanno una maggiore probabilità di convertirsi in clienti paganti.

Introduzione al retargeting di Facebook: creazione dei primi segmenti di pubblico personalizzati

La tua prima campagna di retargeting su Facebook inizia con la creazione di un pubblico personalizzato. Tutto parte dal Facebook Business Manager, è abbastanza facile.

  • Passaggio 1: nel menù del Business Manager seleziona “Audience” o “Pubblico”.
retargetig facebook
  • Passaggio 2: questo ti porterà ad una pagina in cui puoi scegliere tra la creazione di un pubblico personalizzato, un pubblico simile o un pubblico salvato. Scegli “pubblico personalizzato”.
retargetig facebook
  • Passaggio 3: Ora sceglieremo “Traffico del sito Web” per effettuare il retargeting del pubblico che ha visitato il tuo sito Web alla ricerca di un prodotto, servizio o semplicemente ulteriori informazioni.
retargetig facebook

Tieni presente che non è necessario scegliere “Traffico del sito Web”. Ci sono molte altre opzioni che puoi scegliere: Attività app, Elenco clienti (caricamento dell’elenco e-mail dei clienti), Attività offline e le attività interne sulla pagina Facebook, Visualizzazioni video, moduli lead, eventi, Instagram ed altro.

retargetig facebook
  • Passaggio 4: ora creerai un pixel che dirà a Facebook da quale sito web tracciare i visitatori. Assicurati di inserire la pagina del tuo sito Web nel campo di testo.
retargetig facebook
  • Passaggio 5: da qui puoi scegliere l’intervallo di tempo che desideri scegliere come target, ad esempio le persone che hanno visitato il tuo sito negli ultimi 30 giorni. O anche, le persone che hanno visitato pagine specifiche del tuo sito Web. Le pagine dei prodotti o le pagine di acquisto, in modo che puoi indirizzarle con annunci altamente specifici di ciò che stavano guardando sul tuo sito. Puoi anche scegliere come target il tempo trascorso sul tuo sito web.

Pensa a questo come un modo per fidarti degli istinti dei consumatori. Se qualcuno visita il tuo sito Web e rimbalza immediatamente, c’è una forte possibilità che stessero cercando un prodotto/servizio diverso e siano atterrati accidentalmente sul tuo sito. Quindi perché spendere soldi per indirizzarli? Invece, concentrati sulle persone che hanno fatto una navigazione approfondita e hanno valutato attentamente ciò che avevi da offrire.

  • Step 6: E voilà! Hai creato il tuo primo pubblico personalizzato!
pixel facebook retargeting pubblico personalizzato

Facebook ha creato una guida con tutti i passaggi per creare tutti i tipi di pubblici che puoi trovare qui.

Una volta completato questo passaggio, nel giro di pochi giorni, sarai in grado di indirizzare un pubblico specifico. Sono comprese le persone che hanno abbandonato gli articoli nel carrello, le persone che hanno visitato un determinato contenuto o che hanno semplicemente visualizzato un articolo senza acquistarlo.


6 strategie di retargeting di Facebook da testare

Campagna 1: brand awarness

Le persone a cui ti rivolgi visitano centinaia di siti Web ogni settimana. Senon conoscono bene il tuo marchio, ci sono buone probabilità che il tuo sito venga presto dimenticato. Un modo per utilizzare il retargeting è semplicemente quello di ricordare alle persone che hanno visitato il tuo sito Web per qualsiasi motivo che sono già passate da te.

In realtà, questo è il retargeting puro. Tutte le campagne che vedremo successivamente sono testate su un pubblico più specifico.

Ciò potrebbe non portarti un ROI più elevato a breve termine, ma se hai appena iniziato e non hai fatto ancora molte vendite, puoi utilizzare questo tipo di campagna solo per costruire brand awarness. In genere, consiglio comunque di utilizzare una delle seguenti strategie.

Perché?

Perché con la semplice consapevolezza del marchio su chiunque, non stai facendo distinzione tra qualcuno che ha visitato il tuo sito per due secondi prima di rendersi conto che stava cercando qualcos’altro e qualcuno che ha intenzione di acquistare ma ha dovuto abbandonare il tuo sito per qualsiasi ragione. Mirare ad entrambi i consumatori, senza differenziare, significa bruciare soldi in pubblicità con poche possibilità di conversione.

Campagna 2: promemoria prodotto

Una campagna di “promemoria prodotto” mostra annunci che riflettono le pagine specifiche che una persona ha visitato in precedenza sul tuo sito. Puoi persino personalizzare queste campagne per escludere le persone che hanno effettuato un acquisto in modo da non sprecare il tuo budget pubblicitario per le persone che hanno già effettuato la conversione.

È qui che creeamo annunci dinamici e segmenti di pubblico personalizzati.

A tale scopo, escludi le persone che hanno visitato la pagina di conferma che viene visualizzata dopo che qualcuno ha effettuato un acquisto. O, in alternativa l’evento personalizzato “acquisto”. Quest’ultimo, generalmente, si crea da solo dopo che avvengono le prime conversioni. Puoi crearlo tu facendo delle prove nell’installazione del pixel.

Campagna 3: la strategia del vecchio pubblico

Quando si configura una campagna di retargeting degli annunci di Facebook, all’inizio potrebbe sembrare intuitivo indirizzare solo le persone che hanno visitato il tuo sito Web nelle ultime settimane o mesi. Dopotutto, se non tornano sul sito di recente significa che non sono interessati, giusto? Sbagliato!

Ti garantisco che in questo momento ci sono persone che hanno preso in considerazione l’idea di effettuare un acquisto sul tuo sito Web mesi o addirittura un anno fa. Poi si sono distratte, si sono dimenticate di te temporaneamente, ma vorrebbero comunque effettuare un acquisto. Ci sono anche quelli che hanno già acquistato da te, ma per qualsiasi motivo, non sono tornati per comprare di nuovo. E soprattutto nel caso delle aziende B2B in cui i cicli di vendita sono più lunghi e i prezzi di acquisto sono spesso più alti, a volte un piccolo reminder, li aiuterà a ricordarsi di te.

Questo pubblico può ancora essere prezioso da raggiungere. Non aver paura di ricordarli che esisti.

Campagna 4: evergreen

Alcune delle tue campagne di retargeting dovrebbero essere evergreen. Cioè, non dovranno cambiare molto finché i tuoi prodotti rimarranno gli stessi.

Ad esempio, se vendi un unico servizio che nel tempo non cambia puoi impostare una campagna durevole nel tempo. Il contenuto grafico e testuale deve essere allo stesso tempo generale e specializzato per il tuo pubblico.

Dovresti prendere in considerazione una campagna sempreverde per ciascuno dei tuoi prodotti o servizi (purché continuino a mostrare ROI).

Campagna 5: in sequenza temporale

Negli anni ’20 e ’30, Burma Shave ha condotto una brillante campagna pubblicitaria lungo le autostrade statunitensi. Invece di un singolo cartellone, ha creato una sequenza di segni che, se letti insieme, formavano un tintinnio simile a una rima. Puoi creare la tua versione digitale dei classici cartelloni pubblicitari sequenziando le tue pubblicità nel tempo.

Per fare ciò, devi creare più annunci con le regole di esclusione. Non sai come fare? Puoi chiederlo a me!

Ad esempio, mostra il tuo primo annuncio solo alle persone che hanno visualizzato il tuo sito Web nell’ultima settimana. Il secondo annuncio deve essere visualizzato solo dalle persone che hanno visualizzato il tuo sito nelle ultime due settimane e così via. In questo modo, ogni persona vedrà una serie di annunci in un flusso logico basato sull’ultima visita effettuata.

Potresti anche considerare di offrire uno sconto più grande quanto più si avvicina la loro ultima visita al tuo sito. Cerchi di attirarli con la promessa di uno sconto più marcato.

Campagna 6: abbandono carrello

Non posso dirti quante volte ho effettuato l’accesso al mio account Amazon ed ho trovato un prodotto ancora presente nel carrello. Per me, di solito, succede quando inizio a navigare dal mio cellulare e poi passo alla navigazione dal computer. Oppure effettuo controlli di prezzo su altri Marketplace e attendo promozioni.

Qualunque sia la causa, se stai monitorando le metriche sull’abbandono del carrello, probabilmente sei consapevole che le persone lo fanno sempre. Una campagna per il carrello degli acquisti ha come target le persone che hanno lasciato un articolo nel carrello. Puoi semplicemente ricordare loro di tornare e fare l’acquisto, oppure puoi addolcire l’affare offrendo la spedizione gratuita o uno sconto sulla vendita con un codice personalizzato.

Se non pubblichi annunci di retargeting su Facebook, ​​stai perdendo clienti

Il retargeting ti consente di risparmiare denaro utilizzando l’annuncio giusto per il consumatore giusto. Ti permette effettivamente di vedere le conversioni (ma assicurati di impostare gli indicatori KPI in modo da poter essere sicuro che la tua strategia stia funzionando).

Se hai bisogno di più prove controlla queste statistiche:

  • Solo il 2% dei consumatori converte la prima volta che visita un sito Web
  • I consumatori con retargeting hanno il 70% di probabilità in più di convertire
  • 3 consumatori su 5 notano e considerano gli annunci che mostrano prodotti che hanno visto su un’altra pagina
  • La percentuale di clic (CTR) degli annunci con retargeting è 10 volte superiore rispetto agli annunci digitali standard
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.